Olimpiadi della Metrocittà Firenze, “un vero canto di rinascita ed entusiasmo”. Punto, video e notizie

Calcio, danza, ciclismo, tante discipline sportive, con una partecipazione di popolo, soprattutto giovanile, che fa della prima edizione delle Olimpiadi Metropolitane “un vero evento olimpionico, di cui le cronache e i servizi dei media – spiega Nicola Armentano, consigliere della Città Metropolitana di Firenze delegato allo Sport – e soprattutto la grande presenza di atleti rendono conto: è un vero e proprio spaccato di quelle che avviene durante un’Olimpiade”.
Armentano ringrazia “gli atleti, le società sportive e i Comuni che tanto entusiasmo stanno mettendo per la bella riuscita dell’iniziativa (promossa dalla Città Metropolitana di Firenze con il Coni regionale, il Comitato regionale del CIP paraolimpico e l’organizzazione di Uisp) che restituisce anche spazi come quello di Santo Spirito a Firenze, che ospita da domenica 27 a martedì 29 giugno un torneo di bridge, a un modo ordinato, gioioso, conviviale e rispettoso di viverli”. Mercoledì 30 giugno la danza a Certaldo, il torneo di calcio tra a Rufina e Scarperia, le gare a due ruote a Lastra a Signa con la ‘Tripetetolo’
“È l’Olimpiade dei bambini, ma per loro è importante quanto quella vera”, osserva Gianni De Magistris, un campione che è sceso in campo con entusiasmo per sostenere l’iniziativa. “Questa manifestazione simbolo di sport e socialità. Tokyo? Cresce l’adrenalina”, dice il presidente del Coni Toscana Simone Cardullo, che aggiunge: “All’Olimpiade di agosto la Toscana andrà a medaglia, ma manifestazioni come quella voluta dalla Città Metropolitana di Firenze ci aiutano a far crescere i giovani”. “E’ il modo migliore per ricominciare a fare squadra”, sottolinea Nicola Armentano, ideatore con altri della prima edizione delle Olimpiadi Metropolitane: “Grazie a chi ci ha creduto, Piazza Signoria è stata un’emozione, ma la gioia più grande resta il sorriso dei ragazzi in gara”.
Le Olimpiadi Metropolitane, dice il Presidente della Regione Eugenio Giani, “sono come i giochi della gioventù. Qui lo sport è vissuto come simbolo di rinascita. Andrei vinse i Giochi della Gioventù e poi diventò un campione olimpico. Questa Olimpiade può diventare la strada da seguire per formare altri grandi atleti”.
Intanto anche il bridge sul sagrato di Santo Spirito. Tra le 13 discipline delle Olimpiadi Metropolitane c’è anche questo gioco di carte diffuso in tutto il mondo e chiamato “lo sport della mente”, la cui Federazione è da tempo affiliata al Coni come disciplina associata. In una delle piazze più conosciute del centro storico fiorentino così, alcuni membri del Circolo Bridge di Firenze “Camillo Pacis Ticci”, hanno dato lezioni a curiosi e passanti seduti sui tavoli posti accanto alla storica basilica.
Un modo per conoscere le strategie di questo gioco di coppia, tra punti cardinali, contratti e mazzieri, e soprattutto per godersi una piazza bellissima nel segno dello sport e della cultura.
La replica del bridge, sempre in Santo Spirito, martedì sera 29 giugno, con i veri e propri tornei a squadre composti da giocatori esperti a cui parteciperanno anche i circoli di Empoli e Sesto Fiorentino. In palio medaglie nelle categorie maschile, femminile, Senior e Allievi.

I servizi video di Florence Tv utilizzabili da social e media

Su https://youtu.be/kvXk7rj5l-M l’intervista a Gianni De Magistris

Su https://youtu.be/ZFQhO0d-_UI l’intervista a Simone Cardullo

Su https://youtu.be/28E3Gh3LLBI l’intervista a Nicola Armentano

Su https://youtu.be/KWnxSPVr7sM l’intervista ad Eugenio Giani

Su https://youtu.be/7RNSy77w8No il bridge sul sagrato di Santo Spirito

Altri comunicati sulle iniziative olimpioniche

La nazionale maschile di sitting-volley a Vicchio
(30 giugno 2021)

Torneo di calcio alle Olimpiadi della Città Metropolitana di Firenze
(30 giugno 2021)

Olimpiadi Metropolitane dello Sport a Certaldo, piazza della Libertà è palcoscenico per atleti di ogni età
(29 giugno 2021)

Olimpiadi Metropolitane a due ruote per 160 ragazzi della Tripetetolo di Lastra a Signa
(28 giugno 2021)

Il Giglio a Tokyo. Pass olimpico per Zazzeri, Restivo e Megli. Nicola Armentano: “Auguri da tutti gli atleti impegnati nelle Olimpiadi Metropolitane”
(28 giugno 2021)