Parco Mediceo di Pratolino

villa_demidoff_gigante

Il Parco mediceo di Pratolino è un complesso monumentale di proprietà della Città Metropolitana di Firenze, che vanta dal 2013 anche il riconoscimento UNESCO insieme alle altre Ville e Giardini Medicei.

Molto sono le attrattive che il Parco può offrire al visitatore: oltre ad ospitare il Colosso dell’Appennino (opera del Giambologna per la quale il Parco è forse maggiormente conosciuto), custodisce le opere e manufatti del genio buontalentiano di impianto originale mediceo (Cappella, grotta di Cupido, Scuderie, Villa Paggeria, Gamberaie), ospita due giardini all’italiana nella parte medicea e allo stesso tempo è circondato da un giardino-paesaggio in stile romantico (frutto degli interventi ottocenteschi, quando la proprietà è passata prima ai Lorena e poi ai Demidoff), offre percorsi in bosco per gli appassionati di trekking o nordic walking, o semplicemente….per rigenerarsi nella natura. Infine il Parco è anche meta ideale per gli appassionati di fauna (99 sono le differenti specie che abitano nel parco) e flora, con specie arboree di pregio quali l’abete bianco, grandi quercie e altri alberi monumentali.

Apertura Parco Mediceo di Pratolino – anno 2018

Dal 1 aprile al 28 ottobre 2018, nei giorni di venerdì, sabato, domenica e festivi, dalle ore 10.00 alle ore 20.00 (ottobre dalle 10.00 alle ore 18.00). Ingresso gratuito.

Aperture straordinarie e itinerari storico-artistici/naturalistici per gruppi: su prenotazione e a pagamento.

Prenotazioni: tel. 0554080721/723 (lun-ven, orario 9-15) mail:parcomediceodipratolino@cittametropolitana.fi.it

Informazioni: Uffici tel. 0554080721/723 (lun-ven, orario 9-15) Portineria del Parco tel. 055409427/0554080741 (ven-dom, 10-20) mail:parcomediceodipratolino@cittametropolitana.fi.it

Accesso al Parco per disabili

All’interno del Parco non è al momento attivo un servizio navetta per disabili.

Il Parco, per proprie caratteristiche intrinseche, non è agevolmente accessibile a persone con difficoltà motorie, per la presenza di dislivelli e ostacoli naturali (rami, buche, sentieri sterrati).

In particolare, il tratto finale in uscita prevede una forte pendenza in salita (e discesa in entrata), che le persone che deambulano con fatica possono trovare difficoltoso. A causa della forte pendenza, le persone in carrozzina necessitano di essere accompagnate.

Allo stesso tempo, si ricorda che all’interno del Parco non è consentito l’ingresso ai mezzi a motore.

Il mezzo del disabile, previa esibizione del contrassegno, potrà essere fatto entrare presso la Portineria, parcheggiando all’ingresso, per evitare l’attraversamento della via fiorentina, intensamente trafficata. Non è tuttavia consentito l’accesso nell’area centrale del Parco con il mezzo privato.

Per informazioni, richieste e segnalazioni si prega di contattare la Direzione:

email parcomediceodipratolino@cittametropolitana.fi.it tel. Ufficio 0554080721 cell. 335-7305896

 

 

Ultimo aggiornamento: 09-07-2018

MENU