Turismo sostenibile e di qualità per Firenze e il suo territorio. Ok Metrocittà ad accordo

Valorizzazione dell’intera geografia gigliata
Turismo. Il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze ha approvato un protocollo d’intesa per la promozione di Firenze come destinazione del settore Mice (acronimo che sta per Meetings, Incentives, Conferences and Exhibitions: riunioni, incentive tour, conference ed esposizioni) e di qualità, guardando al “wedding tourism” e al turismo sportivo. La relativa delibera, approvata all’unanimità, è stata illustrata all’Assemblea dal consigliere delegato Marco Semplici.

Nel 2017 la Città Metropolitana aveva aderito al progetto di valorizzazione turistica del territorio metropolitano proposto dal Comune di Firenze, con un cofinanziamento pari al 25 per cento del Piano economico-finanziario del progetto complessivo, biennio 2017-2018, pari a euro 70.000,00 per ciascun esercizio finanziario, per un totale di euro 140.000,00.

Comune, Metrocittà, Camera di Commercio, Università e Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, preso atto degli esiti positivi che il progetto ha avuto per il territorio, intendono mettere in atto azioni mirate e coordinate, finalizzate in particolare al raggiungimento di obiettivi che sono oggetto del protocollo d’intesa approvato: elevare la qualità del turismo; aumentare la permanenza media dei visitatori; favorire la destagionalizzazione dei flussi turistici; allargare la delimitazione geografica e la definizione della destinazione turistica Firenze, ampliando le basi di conoscenza ed informazione dei potenziali ospiti; attivare interventi per promuovere uno sviluppo sostenibile del turismo, valorizzando azioni che favoriscano la delocalizzazione e la valorizzazione dell’intero territorio dell’ambito fiorentino e dell’area metropolitana; promuovere eventi che attraggano turisti di alto profilo di spesa; intervenire sul processo di creazione e alimentazione dell’immagine turistica della città e dell’area circostante; consolidare il brand turistico di Firenze e dell’area fiorentina metropolitana;
sostenere l’attività congressuale promossa dalla comunità accademica.

Si tiene conto anche del progetto Firenze Card (e della complementare Firenze Card Plus) che ha visto nel tempo la partecipazione di tutti e cinque gli enti nella fase di costituzione e avvio, sia come membri della governance che come responsabili diretti di realtà museali inserite nel circuito.

Al fine di favorire la messa in atto di azioni concrete a sostegno di tutto il settore turistico, le parti concordano di far pubblicare un avviso pubblico per l’individuazione di un progetto integrato pluriennale (della durata di 5 anni), che abbia come scopo la promozione della ‘destinazione Firenze’ con le caratteristiche indicate.
22/01/2019 12.06
Città Metropolitana di Firenze

^ inizio pagina

 

MENU