Parco di Pratolino, apertura il 25 aprile. Tutte le novità

villa_demidoff_gigante

La tempesta non ha fermato il Parco di Pratolino.Presso il Visitor Center in Piazza della Stazione 4, alla presenza del Sindaco Metropolitano, del consigliere delegato al Turismo e del consigliere delegato ai Parchi, sono state presentate le novità del Parco di Pratolino, con il Direttore Gennaro Giliberti e il Prof. Luigi Zangheri.

Per l’occasione è stato anche proiettato il nuovo video, destinato alla promozione del parco, ‘Il Sogno del Principe’, realizzato dal regista Domenico Costanzo: una visita guidata, tra storia e sogno, che ha per voce narrante quella del Colosso dell’Appennino, con immagini inedite realizzate anche attraverso un drone dell’AirVideoDrone.it.
L’apertura del Parco è prevista il giorno 25 aprile. Quindi il Parco sarà offerto al pubblico venerdì, sabato e domenica dalle 10 del mattino alle 20 di sera.
Per il Sindaco metropolitano, il Parco di Pratolino ha un potenziale turistico inespresso, si intende cogliere ogni occasione per rilanciarlo, a partire dall’Expo. Anche a questo scopo il parco sarà inserito in un ‘Percorso Mediceo’ che da Palazzo Vecchio arriva fino al Giardino delle Meraviglie. Entro pochi giorni sarà disponibile una app per smartphone e tablet, per le visite alle ville e giardini del territorio fiorentino, che comprende tutte le ville e giardini medicei riconosciuto patrimonio Unesco.
La valorizzazione del Parco, ha sottolineato il consigliere delegato ai Parchi, passa attraverso il volontariato, la cooperazione sociale e anche le associazioni antincendio, particolarmente importanti per un parco che è da poco passato da 30 a 60 ettari di superficie visitabile, anche se una parte, purtroppo, non sarà ancora completamente fruibile a casua della bufera che ha abbattuto gli alberi ai primi di marzo.
Pur con le difficoltà ormai note dovute alla mancanza di risorse e agli alti costi di manutenzione, per il consigliere delegato al Turismo si deve lavorare per rendere il parco un luogo in cui il visitatore abbia sempre di più la percezione del suo alto valore artistico e naturalistico, che manifestazioni e incontri aperti al pubblico devono sottolineare.
Il Parco dovrà andare “in rete” con gli altri Giardini e Ville medicee, sulla base di percorsi e proposte di visita, e diventare punto di forza del “Garden Tourism”, un movimento di turisti che crea un indotto che cresce a due cifre (secondo una ricerca di JFC Tourism&Management, Pratolino è tra i 10 giardini più belli d’Italia).
Di fatto, avvisa il Direttore Giliberti, siamo in presenza di un “Parco gigante”, con il raddoppio dell’area visitabile che rende Pratolino uno dei maggiori parchi monumentali dell’area metropolitana di Firenze, con il sigillo dell’Unesco.
Le novità. E’ stata completata l’illuminazione del parco, con un impianto di nuova generazione a bassissimo consumo, che consentirà di fruire di Pratolino anche nelle ore serali/notturne.
Un’originale cartellonistica in tre lingue (italiano, inglese e francese) con tutte le indicazioni, consente ora di visitare al meglio tutte le aree di Pratolino.
Per inciso, alcune parti sono state in passato interdette per la presenza di ordigni bellici della Seconda guerra mondiale. Durante quegli anni Pratolino fu prima sede di un comando tedesco, poi delle forze alleate.
Pratolino, peraltro, è coperto dalla rete wi-fi, per cui sarà possibile per il pubblico godere degli spazi aperti e al tempo stesso rimanere connessi col mondo. Saranno montati alcuni pannelli interattivi touch-screen.
Restaurato il Colosso dell’Appennino che godrà a breve di un’illuminazione speciale realizzata da Silfi e che sarà pienamente a regime dal 13 giugno.
Legata all’inserimento di Pratolino nella lista del Patrimonio mondiale Unesco, è nata l’esigenza di avere un gruppo nutrito e informato di guide turistiche e ambientali, cui rivolgersi per eventuali richieste di visite guidate da parte di gruppi e tour-operators.
A breve sarà nuovamente attivo il punto di ristoro presso la locanda.
Il 20 e 21 giugno si sv olgerà una Manifestazione arcieristica (Associazione Arcieri della Concordia) Fiarc (Federazione Italiana Arcieri Tiro di Campagna)
Nei prossimi giorni sarà diffuso il calendario delle iniziative che sono al vaglio dell’Amministrazione.

Scheda sul video ‘Il sogno del Principe’ di Domenico Costanzo

Titolo : IL SOGNO DEL PRINCIPE

Regia : Domenico Costanzo

Organizzazione : Tommaso Ramirez

Riprese : in digitale alta definizione Full HD

Durata : 12 minuti

SINOSSI :

Nel Parco Mediceo di Pratolino la statua del Gigante dell’Appenino del Giambologna fa da filo conduttore in questo viaggio all’interno del Giardino delle meraviglie ed attraverso la Poesia di Torquato Tasso e Francesco Primo de Medici si racconta l’amore per la natura, la scienza e l’incanto del Principe per la Musa ispiratrice: l’amata Bianca Cappello.

Il Cortometraggio è stato realizzato con la preziosa Collaborazione dellUfficio Promozione Turismo della Città Metropolitana di Firenze e grazie al contributo dei Professori Luigi Zangheri e Paolo Grossoni.

Vedi il video: https://www.youtube.com/watch?v=NP2VAs1-d6g

 

 

MENU