Diritto allo studio

diritto allo studio

Gli interventi previsti per l’adempimento delle funzioni dettate dalla Legge Regionale n. 32/2002 sono svolti in collegamento con i Comuni e le Conferenze di Zona per l’Istruzione e riguardano i Progetti Educativi Zonali (P.E.Z.), il Pacchetto Scuola, la gestione dei fondi regionali e statali per l’inclusione scolastica e il trasporto di studenti disabili, residenti nel territorio della Città Metropolitana, iscritti alle scuole secondarie di II grado.

Tra le competenze specifiche relative al Diritto allo Studio si evidenziano:
– azioni di indirizzo e di coordinamento, per condividere e concertare gli indirizzi regionali per il Diritto allo Studio con le Conferenze di Zona per l’Istruzione attraverso il Tavolo Provinciale Integrato di Concertazione e Programmazione;

– azioni di sostegno alla progettazione e verifica degli interventi realizzati dai Comuni e dalle Conferenze di Zona per l’Istruzione nelle scuole del territorio ( Progetti Educativi Zonali per Infanzia ed Età Scolare);

– ripartizione ai Comuni dei fondi regionali e statali destinati agli incentivi economici per le famiglie degli studenti (Pacchetto Scuola), per contrastare la dispersione scolastica. La ripartizione è effettuata con criteri equi e trasparenti, condivisi nel Tavolo suddetto, in base al fabbisogno reale emerso dalle graduatorie dei Comuni;

– definizione delle modalità e dei criteri di ripartizione dei fondi regionali e statali per l’inclusione e il trasporto degli studenti disabili iscritti alle scuole secondarie di II grado, da assegnare ai Comuni o ad altri soggetti pubblici che gestiscono il servizio in forma associata.
L’attività relativa all’offerta di progetti educativi, da realizzarsi nelle scuole secondarie di II grado, ad integrazione delle materie curricolari, in collaborazione con associazioni ed enti del territorio, è attualmente sospesa.
Prosegue la programmazione e realizzazione del Progetto Memoria, con i viaggi studio agli ex campi di sterminio nazisti in Germania e Austria, che la Città Metropolitana organizza ogni anno dal 1975 per gli studenti delle scuole secondarie di II grado. I viaggi sono preceduti da un corso di preparazione e aggiornamento per gli studenti e i docenti che vi parteciperanno.

Asilo nido
Il 10 settembre 2008 ha ufficialmente aperto i battenti l’ Asilo Nido aziendale della Provincia di Firenze “Il Piccolo Principe” che ha la sua sede in via Cavour n° 9. La capienza del “Piccolo Principe” è di 20 bambini di età compresa tra i 12 e i 36 mesi, il suo orario di apertura è dalle ore 7,30 del mattino alle ore 16,30 del pomeriggio. La gestione dell’asilo nido è affidata con una convenzione annuale al Comune di Firenze.

Servizi on line

 

 

Ultimo aggiornamento: 26-02-2019

MENU