Concessioni impianti pubblicitari su viabilità Metrocittà Firenze

MappaIl Consiglio della Città Metropolitana di Firenze ha approvato all’unanimità il riordino degli impianti pubblicitari sulle strade provinciali e regionali di sua competenza. La delibera è stata illustrata da Massimiliano Pescini, consigliere delegato alla Viabilità. Il riordino procede per stralci e riguarda una serie di impianti per i quali vengono richieste concessioni da uno a tre anni. Nel gennaio 2010, infatti, era stato sospeso il rilascio di provvedimenti per l’ installazione di impianti pubblicitari, ad eccezione delle insegne di esercizio, dei segnali di cui agli articoli 134 e 136 del Regolamento di attuazione del Codice della Strada, degli impianti pubblicitari di servizio e degli impianti a carattere temporaneo, fino alla predisposizione del piano degli insediamenti e al completamento delle operazioni di riordino. In questi anni l’Ufficio Concessioni ha quindi rilasciato, per gli impianti pubblicitari, provvedimenti autorizzativi della durata di un anno.
Nel frattempo le Società di impianti pubblicitari che operano sul territorio, già titolari di provvedimenti autorizzativi per installazioni/esposizioni temporanee, hanno richiesto a più riprese sia in forma scritta che verbale la trasformazione delle autorizzazioni temporanee (della durata di un anno) in permanenti (della durata tre anni), al fine di evitare un certo aggravio economico. Perché questo accada è necessario portare a termine il riordino.
La redazione del piano di riordino implica una complessità legata alla natura stessa della viabilità che “sappiamo essere caratterizzata da situazioni in divenire relative sia alla infrastruttura stradale e alle sue pertinenze sia a situazioni imprevedibili che comportino variazioni del tracciato”. Tuttavia, ha spiegato Pescini, sebbene non si possa parlare di una vera e propria pianificazione, “si prevede di procedere al riordino per stralci degli impianti pubblicitari” iniziando dalle seguenti strade di competenza della Città Metropolitana sulle quali sono già stati eseguiti il censimento ed in parte le operazioni di riordino
Soddisfazione sul provvedimento anche da Liste Civiche: “E’ stato fatto finora un ottimo lavoro – ha sottolineato Anna Ravoni – La  ricognizione abbraccerà anche le strade minori”.
Ed ecco l’elenco delle strade interessate al primo stralcio del piano di riordino: Sr 2 ‘Cassia’, Sr 65 ‘Della Futa’, Sr 66 ‘Pistoiese’, Sr 69 ‘Di Val d’Arno’, Sr 70 ‘Della Consuma’, Sr 222 ‘Chiantigiana’, Sr 302 ‘Brisighellese Ravennate’, Sr 429 ‘Di Val d’Elsa’, Sr 429 bis ‘Raccordo Drove’, Sr 436 ‘Francesca’, Mpr ‘Mezzana Perfetti Ricasoli’, Sp 1 ‘Aretina per San Donato’, Sp 4 ‘Volterrana’, Sp 5 ‘Lucchese per Prato’, Sp 8 ‘Militare per Barberino’, Sp 11 ‘Pisana per Fucecchio’, Sp 34 ‘Di Rosano’, Sp 51 ‘Di Val d’Orme’, Sp 112 ‘Della Motta’, Sp 503 ‘Del Giogo’, Sp 551 ‘Traversa del Mugello’.

MENU