Unità di crisi metropolitana: “Guess service cambi la sua decisione”

In Palazzo Medici Riccardi terzo incontro sulla difficile vertenza. Guess Europe, presente per la prima volta, conferma la scelta della casa madre di delocalizzare a Lugano

Guess
Nuova riunione stamani fra istituzioni (Città Metropolitana e Comune di Firenze), OO.SS., Rsu, direzione di Guess Service e direzione di Guess Europe sulla situazione della sede fiorentina della nota azienda di abbigliamento. Le parti hanno illustrato alle istituzioni l’esito del confronto che le ha viste impegnate negli ultimi giorni.
Guess Europe ha confermato la decisione della Capogruppo, menzionando le condizioni offerte ai lavoratori che fossero disponibili al trasferimento. I sindacati contrari alla delocalizzazione, hanno considerato tali proposte del tutto insufficienti.
Le istituzioni premettendo che il tavolo resterà aperto e a disposizione delle parti per proseguire nel percorso intrapreso, hanno preannunciato che la vertenza approderà al MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) probabilmente già nella prossima settimana. Città Metropolitana e Comune di Firenze hanno ribadito con forza la loro contrarietà al ridimensionamento di Firenze e alla potenziale perdita di 90 posti di lavoro qualificati.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
MENU