Lo Statuto approvato dalla Conferenza Metropolitana

sindaci MetropolitaniÈ il primo in Italia. Il testo votato con favore e all’unanimità nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

La Conferenza Metropolitana di Firenze, con la presenza di 36 Sindaci su 42, ha approvato all’unanimità nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, lo Statuto della Città Metropolitana di Firenze. I Sindaci rappresentavano oltre 900 mila abitanti sul milione complessivo delle città fiorentine.

Dunque un risultato molto importante per il quale il Sindaco metropolitano di Firenze Dario Nardella ha espresso grande soddisfazione.
Il testo approvato – il primo in Italia tra le dieci Città Metropolitane – disegna il nuovo ente come strumento di servizio ai Comuni e alle comunità che la compongono, in particolare attraverso il Piano strategico Metropolitano triennale, il Piano territoriale della Città e il Piano strutturale metropolitano. Nel proporre ai Sindaci di riunirsi periodicamente, Dario Nardella ha descritto la Città come “somma e sintesi dei Comuni che la compongono, che la animano: non è diversa dai Comuni che ne fanno parte, né è al di sopra di esse, ma uno strumento al loro servizio”.

Lo statuto della città metropolitana

MENU