Scuole, record di investimenti della Città Metropolitana di Firenze

42 milioni di euro per il solo 2019. Incontro del Sindaco Dario Nardella con gli studenti e i dirigenti scolastici. Giovedì 31 gennaio l’inaugurazione del nuovo foyer del Buontalenti e la posa della prima pietra per l’ampliamento dei laboratori.

In quattro anni la Città Metropolitana di Firenze ha investito nel patrimonio edilizio scolastico di sua proprietà e pertinenza oltre 47 milioni di euro e, record assoluto, ha messo in bilancio per il solo 2019 la cifra di 42 milioni di euro, ai quali vanno aggiunti tre fondi per complessivi 2 milioni e 600 mila euro che sono gestiti dalla dirigenza scolastica(820 mila per la manutezione ordinaria e piccola manutenzione straordinaria; 800 mila per manutenzione arredi e materiali di consumo; un milione di euro per l’acquisto di arredi, destinati ad esempio a palestre per le attrezzature sportive), nel quadro di un’attività di verifica e di supporto coordinata con i tecnici della Città Metropolitana.
Dunque “grandi progetti di investimento dal restauro degli immobili storici, rifacimento di tetti, facciate, impianti sportivi, aule nuove, ma anche interventi di manutenzione ordinaria, piccoli ma non per questo meno urgenti e necessari”, spiega il Sindaco Dario Nardella che, con il consigliere delegato alla Rete scolastica Giampiero Mongatti e ai dirigenti della Città Metropolitana ha incontrato stamani nella Sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi i rappresentanti degli studenti delle scuole superiori fiorentine e i dirigenti scolastici.
“Abbiamo registrato in particolare la sollecitudine degli studenti e dei dirigenti scolastici sul fronte dell’efficientamento energetico – continua il Sindaco – per l’ammodernamento delle nostre strutture, per ridurre al massimo la dispersione energetica e per la creazione di nuovi spazi: la popolazione delle scuole superiori aumenta e dobbiamo individuare aule che possono consentire di studiare in spazi adeguati. Per la prima volta abbiamo messo insieme i dirigenti scolastici e i rappresentanti degli studenti e abbiamo lavorato bene insieme, in modo concreto. Gli studenti hanno fatto presente tanti aspetti su cui intervenire, con grande senso di responsabilità e spirito di collaborazione. E’ bello vedere accanto docenti e studenti lavorare insieme con la Metrocittà per migliorare le nostre scuole”.
In sintesi vi è stato un incremento di investimenti dal 2014 ad oggi da 1.870.819,95 a 41 milioni e 969 mila euro nel 2019. La manutenzione ordinaria è passata, nello stesso periodo, da 2.542.200,00 a 6.076.000,00 nel 2018. Non solo. Per decisione del Sindaco è stato attivato da alcuni anni un fondo di circa tre milioni di euro, suddiviso tra gli istituti, perché i dirigenti scolastici possano intervenire direttamente per la manutenzione e gli arredi.
Si sono così approfonditi alcuni aspetti che erano emersi, a dicembre, in un confronto tra il Sindaco e gli studenti in Palazzo Vecchio. L’ente affronta i problemi che, mediante segnalazione dei dirigenti scolastici, richiedono l’intervento della Metrocittà. Grazie alla conoscenza della procedura si sono potuti affrontare con sollecitudine i problemi segnalati, ad esempio, a causa del freddo.
Durante l’incontro di stamani sono stati evidenziati i progetti in corso e le richieste da parte di dirigenti e studenti. Dei 42 milioni stanziati per il 2019, 17 sono destinati al nuovo liceo Agnoletti, 7 milioni e 700 mila euro per il polo scolastico di Empoli, e le altre risorse per il nuovo Elsa Morante, gli interventi contro la dispersione energetica (cambiamento degli infissi), l’ampliamento delle scuole Rodolico e Saffi, gli adeguamenti antisismici (al Fermi, al Leonardo Da Vinci, il Balducci, il Rodolico in via del Podestà, il Giotto Ulivi) e quelli antincendio (ad esempio agli istituti Cellini, Vasari, l’Enriques di Castelfiorentino, la succursale del Vasari e l’istituto di via Giusti a Sesto Fiorentino). In ponte le coperture per l’istituto Galilei.
Particolare cura, tanto negli investimenti straordinari quanto nei fondi affidati direttamente ai dirigenti scolastici, è destinata agli impianti sportivi delle scuola, per le quali sono aumentate le richieste di utilizzo in orario extrascolastico- La Metrocittà ha approvato la convenzione con i Comuni su questo aspetto, comprensivo delle relative tariffe orarie di concessione, sulla base della categoria a cui appartengono: 10,30 euro per la A; 8,30 per la B; 5,50 per la C. Si stima un rapporto tra costi di gestione per la Città Metropolitana di Firenze e incassi derivanti dalle convenzioni pari al 36,78 per cento.

Domani, giovedì 31 gennaio 2019, il Sindaco sarà alle 11.30 all’istituto Buontalenti in via dei Bruni per la posa della prima pietra per l’ampliamento dei laboratori, la fine dei lavori di riqualificazione delle facciate e l’inaugurazione del nuovo foyer della scuola. (mb)

In allegato: il grafico delle risorse investite dalla Città Metropolitana di Firenze nelle scuole

L’incontro del Sindaco Dario Nardella con gli studenti e i dirigenti scolastici (foto di Domenico Costanzo, Ufficio Stampa)

L’incontro del Sindaco Dario Nardella con gli studenti e i dirigenti scolastici (foto di Domenico Costanzo, Ufficio Stampa)

Giampiero Mongatti e Dario Nardella (foto di Domenico Costanzo, Ufficio Stampa)

L’incontro del Sindaco Dario Nardella con gli studenti e i dirigenti scolastici (foto di Domenico Costanzo, Ufficio Stampa)

 

MENU