Nuova srt 429, con il lotto IV completato il raccordo Castelfiorentino-Empoli

 

SRT 429 COMPLETATO IL RACCORDO

Il sogno accarezzato per decenni dalle popolazioni della Valdelsa è finalmente diventato realtà. Questa mattina è stato infatti aperto ufficialmente il tratto relativo al lotto IV della nuova Srt 429, ultima tappa del raccordo Castelfiorentino-Empoli, grazie al completamento delle opere sul tracciato che collega la frazione di Dogana alla nuova rotatoria realizzata appositamente sulla S.P. 4 Volterrana, a poche centinaia di metri dal capoluogo di Castelfiorentino.

Il Lotto IV della nuova sr 429 ha un valore complessivo stimato di € 15.700.000, di cui € 15 milioni tratti dalle risorse del ‘Patto per Firenze’ grazie alla Città Metropolitana di Firenze e 700.000 euro messe a disposizione dalla Regione Toscana.

Il tracciato del lotto IV, della lunghezza di km 5,7, è caratterizzato dalla presenza di ben tre gallerie e due ponti, opere necessarie per consentire alla nuova Srt 429 di deviare all’altezza della frazione di Dogana, evitando così un’area a maggiore densità abitativa.

Proprio dalla rotatoria di Dogana ha preso il via il giro inaugurale da parte delle autorità, che ha effettuato alcune soste per dar modo al Commissario straordinario, Alessandro Annunziati, di illustrare le varie fasi dell’intervento, fino al ricongiungimento con il capoluogo di Castelfiorentino all’altezza del Ponte sul Rio Petroso, dove è avvenuto il taglio del nastro.

Erano presenti il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, il nuovo Prefetto di Firenze, Alessandra Guidi, Il Sindaco metropolitano, Dario Nardella, il Presidente dell’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa, Alessio Falorni, il Sindaco di Empoli, Brenda Barnini, il Sindaco di Gambassi Terme, Paolo Campinoti. La Regione Toscana era rappresentata anche dall’Assessore Stefano Baccelli (Infrastrutture per la mobilità, logistica, viabilità e trasporti) e dal consigliere Enrico Sostegni. Dei parlamentari dell’Empolese Valdelsa erano presenti l’on. Laura Cantini e il sen. Dario Parrini, mentre l’on. Luca Lotti non ha potuto partecipare per impegni istituzionali.

Il costo del IV lotto è stato di circa otto milioni di euro. L’intervento era relativo a una serie di opere di completamento che sono state realizzate in un poco più di un anno, senza subire interruzioni significative dovute all’emergenza sanitaria Covid 19.

Il tracciato del lotto IV presenta tre gallerie, le quali erano state realizzate in massima parte nel precedente appalto: una di queste è naturale (Monte Acuto 464 ml), mentre le altre due (Vignola e Torrione, rispettivamente di 235 ml e 180 ml) sono artificiali. Dei due ponti, quello sul Rio Morto (40 ml circa) era stato realizzato in precedenza con una struttura in c.l.s, ed è stato completato durante l’ultimo appalto con la posa della sovrastruttura e altre opere; quello sul Rio Petroso (55 ml) è stato invece realizzato ex novo con struttura in acciaio Cor-ten a campata singola. Oltre alle opere realizzate lungo il tracciato, le gallerie sono state completate mediante l’installazione dell’impianto di illuminazione a LED, la verniciatura e la stesa di pavimentazione ignifuga.

La nuova srt 429 è a due corsie, con una sezione stradale corrispondente alla categoria extraurbana secondaria C1, con corsie e banchine di larghezza rispettivamente 3,75 ml e 1,50 ml. Il lotto IV va a completare il raccordo Castelfiorentino-Empoli. Dal momento che il lotto 1 e il 2 (variante di Certaldo) sono già stati realizzati, con il lotto III (Castelfiorentino-Certaldo) sarà completato il collegamento tra il raccordo autostradale Firenze-Siena (Poggibonsi) e la SGC Firenze-Pisa-Livorno (Empoli).

SINTESI degli interventi principali realizzati con il lotto IV:

1. Completamento dei rilevati stradali non realizzati nel corso del precedente appalto
2. Stesa della sovrastruttura stradale con stesa degli strati di fondazione stradale in materiale fresato rigenerato a freddo, binder in conglomerato bituminoso chiuso e usura di tipo SMA, con migliori prestazioni fonoassorbenti e di aderenza;
3. Realizzazione del nuovo ponte sul Rio Petroso con struttura in acciaio COR-ten ad arco su singola campata di luce L = 56,00 ml circa;
4. Completamento del Ponte sul Rio Morto;
5. Realizzazione di nuova struttura scatolare in c.l.s. armato in prossimità del sotto
attraversamento della SP 46;
6. Realizzazione della nuova rotatoria sulle SP 04 “Volterrana” nell’intersezione della variante con le stessa strada;
7. Realizzazione delle opere idrauliche del sistema chiuso di drenaggio delle acque di piattaforma
8. Realizzazione di cavidotti destinati ad ospitare impianti (fibre ottiche, ecc) lungo tutto lo sviluppo della banchina in direzione Empoli ;
9. Istallazione di barriere di ritenuta stradali per un’estensione di circa 11,00 Km;
10. Realizzazione di impianti elettrici a servizio dell’illuminazione delle tre gallerie presenti e della nuova rotatoria sulla SP04 Volterrana, comprendente la nuova torre faro di altezza 20 ml;
11. Opere in verde lungo tutto il tracciato dell’infrastruttura;
12. Intervento di riprofilatura e adeguamento idraulico del Rio Morto;
13. Interventi di riprofilatura e miglioramento della rete idraulica adiacente all’infrastruttura.

MENU