Missione del Sindaco Nardella in Marocco

Un patto antico di gemellaggio firmato dal Sindaco Giorgio La Pira che si rinnova e si rinforza grazie al dialogo fra il Sindaco di Fès, El Azami El Idrissi, e il Sindaco di Firenze e della Città metropolitana Dario Nardella, in questi giorni in missione istituzionale in Marocco insieme all’assessore al Bilancio e alle partecipate del Comune di Firenze Lorenzo Perra.
L’incontro, a cui hanno preso parte anche altri importanti rappresentati delle istituzioni cittadine della città marocchina, é stato l’occasione per rinnovare legami culturali, storici ed economici fra le due città.
“Sulla scia del gemellaggio firmato da La Pira nel 1961 vogliamo consolidare i rapporti e le relazioni antiche fra Firenze e Fès – ha detto il Sindaco Nardella, che ha parlato in qualità anche di Sindaco metropolitano – Siamo convinti che le sfide contemporanee necessitino di maggiore cooperazione e che questa si faccia sul posto, anche con scambi culturali, formativi ed economici ed è per questo che siamo venuti per la prima volta in missione istituzionale accompagnati dalle società partecipate”.
Durante una tavola rotonda organizzata al municipio di Fès, alla quale hanno partecipato fra gli altri il presidente di Silfi Matteo Casanovi, il responsabile di progettazione servizi di Alia Angelo Fazio, la vicepresidente alle internazionalizzazione di Confindustria Firenze Azzurra Morelli e numerosi esponenti delle istituzioni di Fès e del mondo economico del Marocco, sono stati quindi affrontati nel dettaglio temi come i moderni sistemi di illuminazione, dei trasporti e dei rifiuti, oltre a tutti i benefici che porta ai cittadini la tecnologia.
L’assessore Perra ha poi illustrato nel dettaglio come è organizzata la Firenze Smart City, ha introdotto alla discussione i due rappresentanti delle partecipate fiorentine che hanno parlato del funzionamento dei servizi e del miglioramento derivato dagli ultimi sviluppi dell’innovazione. “Un confronto molto costruttivo – ha commentato Perra – che ha portato a promuovere il sistema città e a trovare nuovi sbocchi e nuove prospettive di crescita”.
La missione del Sindaco e dell’assessore Perra è continuata poi con una visita all’università Euro Mediterranea di Fés dove, grazie ad un progetto del Miur, è operativa da un anno una scuola di Architettura nata in collaborazione con l’Università di Firenze. “C’è un pezzo di Firenze nella formazione dei migliori giovani marocchini: la cooperazione allo sviluppo si fa anche con scambi culturali mettendo in campo i nostri docenti. I rapporti fra città sono infatti importanti per affrontare insieme le sfide contemporanee – ha aggiunto il Sindaco Nardella – e vogliamo puntare ancora di più su scambi culturali, collaborazione e formazione dei giovani”. (sp)

MENU