Metrocittà Firenze, avanti con determinazione: scuole e strade le priorità

Approvato il rendiconto di gestione 2018, un’importante variazione di bilancio e un ordine del giorno sul polo scolastico ‘Meucci-Galilei’. Relazione di fine mandato

Non indebitata, “capace, nel 2018, di garantire lo sviluppo del territorio con adeguati investimenti e particolare cura per le strade di competenza e per l’edilizia scolastica”. Così – spiega il Sindaco Dario Nardella – si presenta la Città Metropolitana mentre è prossima la fine della legislatura.

La Metrocittà ha potuto siglare il ‘contratto decentrato’ dell’ente, il primo in Toscana sulla base del nuovo contratto nazionale firmato a maggio, e procedere a 18 nuove assunzioni a cui si aggiungono tre poliziotti a tempo determinato nell’ambito di due progetti straordinari e l’attivazione, fra la fine del 2018 e i primi giorni del 2019, di 12 contratti di somministrazione, destinati prevalentemente ai servizi tecnici dell’ente”.
Sono stati inoltre pubblicati quattro bandi per l’assunzione con contratto formazione lavoro di ingegneri specializzati, tre dei quali saranno assunti a breve.
La Conferenza e il Consiglio metropolitani hanno approvato stamani il rendiconto della gestione 2018 della Metrocittà, che evidenzia – sottolinea Nardella – come “il 2018 sia stato fortemente segnato dagli effetti di impulso agli investimenti che costituiscono aspettative essenziali del territorio e dei Comuni”. Consegnata a tutti i consigliere una pubblicazione con la relazione di fine mandato.

Approvato all’unanimità, su proposta del capogruppo Pd Francesca Paolieri, un ordine del giorno che impegna il Sindaco della Metrocittà “a sviluppare il progetto del nuovo polo scolastico ‘Meucci-Galilei’, individuando le risorse necessarie alla progettazione e successivamente alla sua realizzazione”.

Circa il rendiconto di gestione, l’avanzo di amministrazione al 31 dicembre 2018 ammonta ad 88.247.831,19. Il fondo di cassa finale al 31 dicembre ammonta a 147.571.533,23 euro.
“Questo risultato – ha sottolineato Brenda Barnini, Vice Sindaco Metropolitano con la delega al Bilancio e al Personale, che ha illustrato la delibera – ci consentirà di guardare all’esercizio 2019 con positività e azione di sviluppo nel settore degli investimenti”, come si evince dalla variazione al bilancio di previsione 2019-2021 approvata dal Consiglio nella seduta di stamani: grazie all’avanzo di amministrazione vengono destinati oltre 19 milioni di euro agli interventi di adeguemento antincendio e antisismico degli istituti scolastici, tra i quali gli adeguamenti antisismici agli istituti Leonardo da Vinci (2.422.384,77), Fermi–Empoli (2.233.387,80), Via Fabiani – Empoli (2.120.000,00), e quelli antincendio per l’Isa Firenze (4.235.710,76) e Brunelleschi/Ferraris/Pontormo – Empoli (2.498.494,84).
8 milioni e 330 mila euro circa costituiscono invece l’avanzo di amministrazione vincolato applicato a due titoli di spesa, comprensivi dei fondi destinati alla variante Chiantigiana (7 milioni e 500 mila euro).

Quali sono stati i principali investimenti operati nel 2018?
Sono state aggiudicate nel 2018 opere bandite antecedentemente al 2018 per complessivi 33.778.843,02 euro, di cui:
– 10.921.098,77 euro afferenti l’Edilizia (tra cui possiamo ricordare: 4.054.626,29 euro per l’ampliamento dell’Istituto Chino Chini, 2.420.890,24 euro per la riqualificazione dell’Istituto Buontalenti e 2.200.000,00 euro per la realizzazione di nuove aule dell’Istituto Balducci);
– 22.857.744,25 euro afferenti la Viabilità e la Difesa del suolo e Protezione civile (tra cui possiamo ricordare: 12.500.000,00 euro per il completamento del lotto V della SRT429, 4.315.192,57 euro per la realizzazione della passerella pedociclabile sul fiume Arno in località San Donnino e 4.313.150,79 euro per i lavori della circonvallazione di Rignano sulla SP89);
Sono state bandite ed anche aggiudicate opere per complessivi 8.137.820,71 euro, di cui:
– 4.746.799,98 euro afferenti l’edilizia (tra cui possiamo ricordare: 1.636.109,66 euro per il rifacimento del tetto del complesso di Sant’Orsola, 705.773,04 euro per il recupero del secondo piano e adeguamento del CPI di San Bartolo a Cintoia, 695.285,70 euro per l’adeguamento del CPI Russell Newton Sapziex e 600.000,00 euro per la realizzazione del campo da rugby annesso all’Istituto Marco Polo);
– 3.391.020,73 euro afferenti la Viabilità per interventi vari di messa in sicurezza, ripristino sede stradale e adeguamento barriere stradali;
3) sono state bandite opere nel 2018 per complessivi 29.615.008,85 euro (opere che sono state già riprogrammate tra quelle da aggiudicare entro il 2019), di cui:
– 12.915.008,85 euro afferenti l’Edilizia (tra cui possiamo ricordare: 2.911.821,47 euro per la realizzazione di nuove aule dell’Istituto Saffi, 2.658.000,00 euro per il restauro delle facciate del complesso di Sant’Orsola, 1.849.477,02 euro per l’ampliamento dell’Istituto Rodolico e 1.397.900,00 euro per la copertura della piscina dell’Istituto Enriquez);
– 16.700.000,00 euro afferenti la Viabilità e la Difesa del suolo e Protezione civile (tra cui possiamo ricordare: 15.700.000,00 euro per il completamento del lotto IV della SRT429 e 1.000.000,00 euro per i lavori di ripristino del ponte sul fiume Elsa sulla Sp 108 in località Granaiolo).
Sul rendiconto di gestione si sono astenuti i consiglieri di Mdp Alessio Biagioli e Stefania Collesei, la consigliera di Liste Civiche Anna Ravoni. Contrario, invece, Enrico Carpini (Territori Beni Comuni).

In allegato la relazione di fine mandato della Città Metropolitana di Firenze

http://met.cittametropolitana.fi.it/public/misc/20190327123228888.pdf

MENU