Il ‘Festival della Legalità’ a Firenze

Locandina_Festival_della_LegalitàRicostruire la matassa di un vivere pulito, non disperdere le testimonianze, grazie al ‘Festival della legalità’. Venerdì 26 e sabato 27 maggio prossimi nel Caffè Letterario dell’ex carcere delle Murate due giornate saranno interamente dedicate al tema della legalità, grazie all’iniziativa de ‘Il gomitolo perduto’, associazione guidata da Mimma Dardano.
Grazie a confronti, presentazioni di libri e concerti a ingresso libero tutti siamo invitati a riflettere su cosa significhi oggi la parola ‘legalità’: è in gioco la credibilità di ciascuno verso se stesso e verso gli altri; si tratta se essere spettatori di fronte alla costruzione della città legale o avere attenzione in ogni comportamento per fare un salto corale” .
Venerdì 26, alle 18.30, parole e musica per dare voce ad alcuni interventi del magistrato Nicola Gratteri, con il gruppo fiorentino Revolution 0; alle 21.30 Live music show con le ‘Donne Rock Antimafia’. Sabato 27 maggio, alle 19, incontro su ‘Ecocriminalità oggi. Tra prevenzione e nuove proposte’, Duccio Bianchi (Asm Pavia), Antonio Pergolizzi (Legambiente) e Andrea Bigalli (Libera Toscana). Alle 21.30 “concerto riciclato” con Miatralvia.
Legalità non è solo rispondere a un insieme di norme, ma adottare uno stile di vita, combattere quotidianamente contro individui e poteri arroganti che minano la libertà e inquinano la società di cui siamo parte. Una festa aperta a tutti dunque, con ospiti di rilievo, libri su cui si costruisce il futuro e tanta tanta musica, “per coltivare insieme i piccoli gesti che creano la giustizia – spiegano Mimma Dardano – per essere informati sulle minacce che la criminalità lancia alla dignità di ciascuno e per conoscere gli strumenti che possono garantire e rendere viva ogni giorno la nostra democrazia”.

MENU