Mostra. ‘Identities’ nella Galleria delle Carrozze

Il Liceo Artistico di Porta Romana partecipa alla terza edizione della Giornata Mondiale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza a Firenze, a cura di Barbara Cascini dell’Associazione Artisti Fiesolani, promosso dalla Fondazione Primo Conti Onlus in collaborazione con il Comune di Fiesole, l’Associazione Artisti Fiesolani, con il Comune e la Città Metropolitana di Firenze. In questa edizione gli studenti del Liceo Artistico di Porta Romana e Sesto Fiorentino hanno voluto concentrarsi sull’ articolo 29 della Convenzione Onu dei diritti sull’infanzia realizzando un’opera che nasce dalla riflessione sul rispetto delle identità differenti e sull’espressione dei valori culturali ed artistici.

I ragazzi dell’indirizzo di Arti grafiche, illustrazione e fumetto hanno realizzato l’opera ‘Identities’ con le loro impronte digitali rielaborate, successivamente stampate con tecniche incisorie differenti e infine assemblate in un’unica opera di 150 x 150 cm. L’opera è composta da 841 “tasselli” di identità diverse, che formano insieme un’unica immagine. L’opera riproduce infatti un QR Code che sarà scansionabile dai visitatori e darà la possibilità di connettersi ad una pagina dedicata ai contenuti dell’opera sul sito del liceo.Hanno partecipato al progetto gli allievi della classe 5°N in collaborazione con i docenti Paola Adamo, Roberto Nannicini, Aude Vanriette e Giuseppina Maria Cozzolino. La giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sarà celebrata presso Palazzo Vecchio nella mattina del 20 novembre e l’elaborato realizzato dagli allievi sarà esposto in una mostra collettiva presso la Sala delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi, dal 20 novembre al 1 dicembre 2019, aperta al pubblico dalle ore 9.30 del 20 novembre.

In occasione della mostra, la Galleria delle Carrozze dal 20 novembre al 1 dicembre 2019, osserverà i seguenti orari di apertura e chiusura. Feriali: 10/17. Sabato e domenica: 10/18. Nella giornata del 2 dicembre 2019 la Galleria resterà Chiusa per il disallestimento della mostra.

Le foto in allegato sono di Renato Esposito

Identities (foto di Renato Calzolari)

MENU