Bekaert: “Con i lavoratori fino a una soluzione”

Bekaert: il Sindaco della Città Metropolitana di Firenze Dario Nardella ha incontrato il 13 luglio a Figline i dipendenti dello stabilimento: “Siamo accanto ai lavoratori, ai sindacati, alla città di Figline e al suo sindaco, vicini a tutti i dipendenti di questa azienda di grande rilievo, un’eccellenza frutto delle competenze e della dedizione di centinaia di lavoratori: è un patrimonio che non possiamo e non dobbiamo in nessun modo disperdere”. La Città Metropolitana insiste nel richiedere un intervento ancora più incisivo da parte del ministro allo Sviluppo economico Di Maio perché coinvolga anche l’azienda Pirelli, a cui la Bekaert è collegata, al fine di trovare una via d’cuscita.
Mancano pooco più di 50 giorni all’annunciata chiusura dello stabilimento, il conto alla rovescia è già partito ma “non possiamo accettare che si possa cancellare un pezzo vivo di storia industriale e soprattutto un presente fatto di impegno, di passione, di dedizione, di centinaia di lavoratori. Siamo con loro e lo saremo fino a quando questa situazione non si risolverà”.
Il caso Bekaert rivela arroganza da parte della proprietà, nell’assoluta mancanza di rispetto non solo verso i lavoratori ma anche verso le istituzioni. Bekaert non è perciò un problema locale ma nazionale “di cui l’intero Governo italiano deve farsi carico aprendo immediatamente un confronto con il Governo belga”.
“Noi continueremo a fare tutto il possibile per tenere i riflettori accesi sulla Bekaert. La prima cosa da fare è sospendere la procedura di chiusura e dare tempo alle istituzioni per individuare anche eventuali soluzioni alternative che abbiano sempre al centro la valorizzazione della storia industriale di questo luogo e la tutela dei lavoratori”. (mb)

Su https://youtu.be/5dEKNyeNw0k il video di Florence Tv utilizzabile da social e media

MENU