Da Rifredi al Piazzale Leonardo

Da Rifredi al Piazzale Leonardo

L’itinerario parte dalla stazione ferroviaria di Firenze Rifredi ed arriva al Piazzale Leonardo sulle pendici del Monte Morello (Sesto Fiorentino)

Da Rifredi al Piazzale Leonardo

Esplora la mappa

Dalla stazione ferroviaria di Firenze Rifredi prendere l’uscita per Via dello Steccuto. In fondo alla strada, in corrispondenza della Pieve di Santo Stefano in Pane, girare a sinistra su Via delle Panche.

Proseguire in Via delle Panche fino al secondo semaforo, in corrispondenza del quale attraversare l’incrocio prendendo Via delle Gore. La strada costeggia il complesso ospedaliero di Careggi.

Alla rotonda prendere la prima uscita e continuare seguendo le indicazioni per Serpiolle, sempre su Via delle Gore, costeggiando il Torrente Terzolle.
Scarica il sentiero in pdf!

La strada continua a salire cambiando nome in Via delle Masse; seguendola si arriva a Serpiolle.

Si attraversa l’abitato fino ad arrivare al circolo SMS di Serpiolle, di fronte al quale parte il sentiero CAI n. 5. Nel primo tratto il sentiero segue la strada che sale ripida in mezzo agli oliveti, per poi inserirsi nel bosco.

Una volta raggiunto il crinale, il sentiero prosegue con una salita più leggera sempre nel bosco, per poi costeggiare nuovamente un oliveto.

All’incrocio il sentiero CAI gira bruscamente a sinistra per Via di Ruffignano e prosegue per un tratto quasi pianeggiante nel bosco.Uscendo dal bosco in mezzo agli oliveti la salita diventa nuovamente ripida arrivando alla località Valcenni.

Da Valcenni il sentiero CAI rientra nel bosco e prosegue nuovamente in pari e poi in leggera salita fino ad una curva sulla destra in località Collaccio. Dalla curva il sentiero diventa dritto e molto ripido; il tratto, lungo 790 metri, sale per un dislivello di 175 metri fino ad arrivare al Piazzale Leonardo (595 m s.l.m.).

Il Piazzale offre uno stupendo panorama su Firenze. Dal Piazzale si può proseguire sul sentiero CAI n.0 fino alla vetta del Poggio Balletto (747 m s.l.m.), per un sentiero che sale sul crinale in mezzo al bosco, oppure imboccare il sentiero CAI 2/B verso il Monte Acuto, o infine raggiungere il Monte Acuto proseguendo lungo la strada provinciale (Strada Provinciale Panoramica di Monte Morello, S.P. n. 130).

Il ritorno può avvenire lungo lo stesso tracciato dell’andata; volendo fare un percorso diverso che richiede lo stesso tempo, dopo essere scesi dal Piazzale Leonardo fino a Collaccio invece di curvare verso Valcenni si può proseguire in discesa per una strada sterrata che porta dritto fino al Poggio Panichi. Dalla strada sterrata si prende Via di Malafrasca per poi curvare a sinistra in Via di Ruffignano, Via Pietro Dazzi, Via di Quarto sempre costeggiando oliveti.

Dalla Via di Quarto si rientra in mezzo all’abitato arrivando poi in Via delle Panche; alla Pieve di Santo Stefano in Pane si gira in Via dello Steccuto tornando infine alla stazione ferroviaria di Firenze Rifredi.

Download

Scarica il file con le impostazioni GPS per il navigatore o per il tuo smartphone! (*)

tracciatoGpxFile
* Importante: per scaricare il file GPS bisogna cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare l’opzione “salva oggetto con nome” o “salva link con nome”. Successivamente il file sarà utilizzabile sul proprio dispositivo.

Scheda tabellare del sentiero

Lunghezza (m) 14400
Tempo di percorrenza 06:00
Accesso Sentiero CAI
Valore del sentiero interesse prevalentemente panoramico
Livello di difficoltà privo di difficoltà tecniche
Adatto/non adatto ai bambini Non adatto a bambini ed anziani
Accessibile/non accessibile a persone disabili Non accessibile a disabili
Descrizione dei singoli punti di interesse storico, naturalistico, architettonico, paesaggistico / panoramico Tra i punti d’interesse segnaliamo la Pieve di Sant’Andrea a Cercina: si trova nel comune di Sesto Fiorentino. Ricordata nell’880, fu di patronato dei Catellini da Castiglione, che promossero interventi architettonici quali, nel XIV secolo, l’ampliamento dei locali adibiti a residenza del rettore e del pievano, e, nel XV secolo, la sistemazione del chiostro. L’edificio, a tre navate divise da pilastri, è caratterizzato da un elemento particolarmente originale: l’aggetto della cella campanaria rispetto alla canna del campanile.

Il portico cinquecentesco crea un ideale raccordo tra la chiesa e la facciata cinquecentesca della canonica. Nell’abside destra sono affreschi giovanili di  Domenico Ghirlandaio (Santi Girolamo, Barbara e Antonio Abate), nell’abside centrale è il polittico trecentesco del Maestro di San Niccolò; in fondo alla navata sinistra sono affreschi tardocinquecenteschi.

La Chiesa di San Lorenzo a Serpiolle si trova nella frazione di Serpiolle, nella zona collinare a nord di Firenze. Il toponimo è di origine latina ed indica un insediamento romano nella zona. La chiesa ha un’origine antichissima ed è citata nel 1202 come dipendente dalla chiesa di Santo Stefano in Pane. Un documento del 1367 ricorda che vi era conservata una tavola dipinta con la Vergine e San Lorenzo, andata poi dispersa. Divenne prioria nel 1797 ed è attualmente sede parrocchiale.

All’esterno, la semplice facciata timpanata ha un bel portale seicentesco; affiancato alla chiesa è il campanile quadrangolare a torre di remota costruzione. All’interno, ad unica navata, è conservata una tela del Seicento raffigurante San Lorenzo in gloria di Jacopo Vignali, restaurata nel 1989.

Mezzi di percorribilità a piedi e in mountain bike
Fondo del tracciato Artificiale
Ambiente prevalente nel quale si sviluppa il sentiero (bosco, macchia, terreno…) misto
Percorribilità del sentiero transitabile
Esposizione prevalente del sentiero sud-ovest
Morfologia prevalente del paesaggio su cui si sviluppa il sentiero pendice
Qualità della segnalazione del sentiero buona
Dislivello totale andata (m) 651
Dislivello totale ritorno (m) 0
Nome località di partenza Stazione Ferroviaria di Firenze Rifredi
Nome località di arrivo Piazzale Leonardo (Sesto Fiorentino)
Quota di partenza (m) 55
Quota di arrivo (m) 55
Segnavia (elemento alfanumerico o di altro tipo che caratterizza il sentiero) 5

Ultimo aggiornamento 17/03/14

MENU