Firenze dalle colline (Itinerario 2 ANPIL Torrente Mensola e Montececeri)

Firenze dalle colline (Itinerario 2 ANPIL Torrente Mensola e Montececeri)

Escursione sulle colline e visita al giardino di Villa Peyron.

Firenze dalle colline (Itinerario 2 ANPIL Torrente Mensola e Montececeri)

Esplora la mappa

Tappe dell’Itinerario:

Settignano – Cimitero – Casa al Vento – San Lorenzo a Vincigliata – Castel di Poggio – villa Peyron – Castel di Poggio – Montebeni – villa La Pastorella – Settignano.

Scarica sentiero in pdf!

Splendida passeggiata da Settignano verso villa Peyron ed il suo giardino (per le informazioni sui giorni di apertura vedi sezione “Info”); ci accompagnano durante il cammino boschi, coltivi e magnifiche vedute su Firenze. Vediamo la casa natale di Desiderio da Settignano, insigne scultore del ‘400, il Castello di Vincigliata ed un paesaggio rurale fra i più affascinanti. Infine la visita al giardino di villa Peyron, eccezionale esempio di integrazione dell’opera dell’uomo con il paesaggio.

Dalla piazza di Settignano si imbocca via San Romano, al primo bivio detto”croce di via”, si svolta a sinistra in via Desiderio da Settignano verso il cimitero seguendo i segnali bianco/rossi. Superato l’ingresso del cimitero si sale ed al successivo bivio, sulla destra dietro ad un tabernacolo si scorge la casa natale di Desiderio da Settignano.

Dal bivio si prosegue salendo lungo la mulattiera che porta a Casa al Vento seguendo i segnali bianco/rossi. Giunti alla casa, superata la porta di ingresso, si gira intorno alla recinzione del giardino e si prosegue per la strada sterrata. Superata una splendida casa con annessa piccola cappella si sale a destra fra i campi lungo il sentiero bianco/rosso fino alla chiesa di Vincigliata. Dalla chiesa si sale per la strada asfaltata, all’altezza di Castel di Poggio lasciato a destra il bivio per Montebeni si mantiene la sinistra e si prosegue in piano per la Villa Peyron. Si torna indietro per la solita strada fino all’altezza di Castel di Poggio dove si gira a sinistra in discesa sulla provinciale in direzione di Montebeni.

Superata la strada che a sinistra porta al borgo, si scende a destra per via dei Cioli ed arrivati alla curva a gomito da dove si gode uno splendido panorama su Firenze, si gira a destra per via della Pastorella che ci riporta a Settignano.

Download

Scarica il file con le impostazioni GPS per il navigatore o per il tuo smartphone! (*)

tracciatoGpxFile
* Importante: per scaricare il file GPS bisogna cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare l’opzione “salva oggetto con nome” o “salva link con nome”. Successivamente il file sarà utilizzabile sul proprio dispositivo.

Scheda tabellare del sentiero

Lunghezza (m) 8300
Tempo di percorrenza 03:00
Accesso Altro
Valore del sentiero interesse prevalentemente naturalistico
Livello di difficoltà privo di difficoltà tecniche
Adatto/non adatto ai bambini Non adatto a bambini ed anziani
Accessibile/non accessibile a persone disabili Non accessibile a disabili
Descrizione dei singoli punti di interesse storico, naturalistico, architettonico, paesaggistico / panoramico Tra i punti d’interesse segnaliamo: Casa al Vento

Antico, un casolare con armonioso coronamento seicentesco; è stato restaurato recentemente conservando l’aspetto di casa da signore. Sopra il portone, con notevole ricercatezza di stile, Sir John Temple Leader fece apporre il proprio stemma, come in molte altre case coloniche o ville di sua proprietà.

Chiesa di Santa Maria e San Lorenzo a Vincigliata:

la chiesa di S. Maria e S. Lorenzo sul colle di Vincigliata fin dal Seicento dedicata solo alla Madonna e documentata fin dal XII secolo fu sempre di patronato delle varie famiglie che si succedettero nel possesso del vicino castello (Visdomini, Usimbardi, Alessandri ecc.). In origine aveva l’abside rivolto ad oriente e l’ingresso verso le cave di Monte Ceceri che le sta di fronte. Nel 1790 il parroco don Giovanni Battista Fabbrini le cambiò l’orientamento. Fra il 1977 e il 1978 il parroco don Giuseppe Pesci ha trasformato la sacrestia in una cappella dedicata a San Lorenzo la cui vita è narrata tramite figure in terracotta realizzate dall’artista fiesolana Amalia Ciardi Duprè.

Mezzi di percorribilità solo a piedi
Fondo del tracciato Misto
Ambiente prevalente nel quale si sviluppa il sentiero (bosco, macchia, terreno…) coltivo
Percorribilità del sentiero transitabile
Esposizione prevalente del sentiero sud-est
Morfologia prevalente del paesaggio su cui si sviluppa il sentiero crinale
Qualità della segnalazione del sentiero buona
Dislivello totale andata (m) 236
Dislivello totale ritorno (m) 0
Nome località di partenza Settignano
Nome località di arrivo Settignano
Quota di partenza (m) 174
Quota di arrivo (m) 0
Segnavia (elemento alfanumerico o di altro tipo che caratterizza il sentiero) non segnalata

Ultimo aggiornamento 17/03/14

MENU