Anello di Poggio Abetina

Anello di Poggio Abetina

Dagli olivi agli abeti, passando dalle querce ai castagni e ai faggi (con vista sul Cisto Laurino). Il percorso copre circa 7,5 km con un dislivello di 470 m, per 2h 30′ di cammino.

Anello di Poggio Abetina
Esplora la mappa

Il sentiero presenta una salita abbastanza ripida.
Scarica il sentiero in pdf!

Partiti dal grande parcheggio di S. Brigida, si sale per la Via del Cimitero, sentiero D (e SB).

Lasciato l’asfalto si percorre il tratto del Sentiero per Tutti fino all’area attrezzata della Fonte della Guardia. Si prosegue tenendo la sinistra per il sentiero D che sale ripido verso Fontassenzio. In questo tratto, piuttosto faticoso (ed esposto a Sud) troviamo anche gli arbusti di Cisto laurino.

Il sentiero termina la salita incontrando la parte terminale di una strada bianca: siamo all’Area Attrezzata di Fontassenzio, con pannelli didattici dedicati al Cisto Laurino.

Si continua sul sentiero D (segnato anche SB) in direzione Nord, lungo il versante orientale (e ombroso) del Poggio Abetina; passiamo dalla Fonte Rosina ed arriviamo alla radura dove sopravvivono i resti della Cascina di Monterotondo.

Si prende ora il sentiero di crinale, CAI 00, salendo in direzione Ovest, aggirando il Poggio Abetina, per prendere poi a sinistra per il sentiero 5 che scende rapidamente a valle, attraversando i castagneti.

Il Poggio Abetina conserva una minuscola popolazione di abete bianco, residuo di un lontano passato o, più probabilmente, di una delle sperimentazioni forestali di Guitto Guadagni.

Ritroveremo anche qualche arbusto di Cisto Laurino, fino a prendere un tratto di strada asfaltata che ci porterà al bivio delle Lucole, non lontano dal parcheggio dal quale siamo partiti.

Nel pieno dell’inverno (gennaio – febbraio) nel tratto del sentiero 00 è possibile trovare qualche chiazza di neve, residuo delle sporadiche nevicate che qualche volta si verificano anche a queste quote (siamo sotto i 900 m).

Download

Scarica il file con le impostazioni GPS per il navigatore o per il tuo smartphone! (*)
tracciatoGpxFile
* Importante: per scaricare il file GPS bisogna cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare l’opzione “salva oggetto con nome” o “salva link con nome”. Successivamente il file sarà utilizzabile sul proprio dispositivo.

Scheda tabellare del sentiero

Lunghezza (m) 7500
Tempo di percorrenza 02:30
Accesso Sentiero pubblico
Valore del sentiero interesse prevalentemente naturalistico
Livello di difficoltà per escursionisti esperti
Adatto/non adatto ai bambini Non adatto a bambini ed anziani
Accessibile/non accessibile a persone disabili Non accessibile a disabili
Descrizione dei singoli punti di interesse storico, naturalistico, architettonico, paesaggistico / panoramico

Tra i punti d’interesse segnaliamo:

Fonte Rosina: l’antica fonte si trova 300 m a Nord dell’insediamento di Fontassenzio. Sul fianco destro della sorgente un tempo sorgeva una burraia, andata completamente distrutta, forse durante la II Guerra Mondiale. Grazie all’interessamento del Comune di Pontassieve, nel 2008 la fonte è stata restaurata, utilizzando per i lavori esclusivamente le pietre originali. L’acqua della sorgente viene incanalata, passa sotto al sentiero, e può essere prelevata utilizzando il rubinetto a bottone che si trova sotto la scarpata.

Mezzi di percorribilità solo a piedi
Fondo del tracciato Naturale
Ambiente prevalente nel quale si sviluppa il sentiero (bosco, macchia, terreno…) bosco
Percorribilità del sentiero transitabile
Esposizione prevalente del sentiero nessuna
Morfologia prevalente del paesaggio su cui si sviluppa il sentiero misto
Qualità della segnalazione del sentiero buona
Dislivello totale andata (m) 470
Dislivello totale ritorno (m) 0
Nome località di partenza Santa Brigida
Nome località di arrivo Santa Brigida
Quota di partenza (m) 405
Quota di arrivo (m) 0
Segnavia (elemento alfanumerico o di altro tipo che caratterizza il sentiero) vari segnavia CAI

Ultimo aggiornamento 17/03/14