Itinerario 5: Via di Sant’Antonio

Itinerario 5: Via di Sant’Antonio

Il sentiero si snoda lungo il Borro di Sant’Antonio all’interno di una stretta valle immersa completamente nella Foresta. La risalita del borro offre la possibilità di osservare da vicino le caratteristiche salienti degli ambienti fluviali: pozze, insenature, cascatelle e la tipica vegetazione dei corsi d’acqua.

Itinerario 5: Via di Sant'Antonio

Esplora la mappa

Percorso: Reggello – Acqua Rossa – Borro Sant’Antonio – Mandro Vecchio – Case Sant’Antonio (Sentiero CAI 15).

Scarica il sentiero in pdf!

Descrizione:

L’itinerario inizia dalla località Acqua Rossa (570 m), raggiungibile da Reggello con il CAI 15 che attraversa Pontifogno, Casa Tasso e Casa Buto, oppure con una piccola strada di raccordo che dal CAI 16 attraversa il Torrente Resco.

Si prosegue sino a Case Lavana giungendo al bivio con il sentiero CAI 14 A; noi proseguiamo lungo il sentiero CAI 15.

La prima parte del percorso è abbastanza esposta ai raggi solari per cui incontriamo una vegetazione caratterizzata da molti arbusti come ginestra e rovi. Poi il sentiero diventa più stretto e si avvicina al Borro di Sant’Antonio seguendone il corso, lungo il quale si può notare la tipica vegetazione fluviale in cui predominano ontani, salici e sambuco. Si trova un ponticello di legno sulla destra (che riporta sul sentiero CAI 16) e una piccola cascatella (è molto evidente un tubo per la presa d’acqua usato per alimentare l’acquedotto di Reggello); si prosegue salendo per un terreno ciottoloso che rappresenta il selciato della vecchia strada che da Reggello portava a Sant’Antonio.

Si supera un grande masso sulla sinistra con indicazioni per il sentiero R3 che conduce al Borro delle Fornaci; noi manteniamo la direzione sino a giungere, dopo pochi metri, ad un ponte di legno posto sulla confl uenza tra il Borro delle Fornaci e il Borro di Sant’Antonio (635 m). Da qui in poi inizia la risalita del Borro di Sant’Antonio ed i punti più difficili vengono superati grazie a nuovi ponticelli in legno. Lungo l’itinerario è possibile osservare la variazione graduale del bosco in funzione dell’aumento dell’altitudine: da un bosco di castagno e faggi sino ad una bellissima e fitta faggeta che ci porta al bivacco di Mandro Vecchio ( 830 m).

Il bivacco, come Pian d’Espoli, Pratopiano, Prato di Dietro, è un vecchio e piccolo edificio di pietra usato in passato come ricovero per i carbonai e pastori.

Da questo luogo si percorre un breve tratto in salita sino a collegarsi con la strada forestale; voltando a sinistra si possono raggiungere dopo circa 15 minuti le Case di Sant’Antonio (930 m).

Download

Scarica il file con le impostazioni GPS per il navigatore o per il tuo smartphone! (*)

tracciatoGpxFile
* Importante: per scaricare il file GPS bisogna cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare l’opzione “salva oggetto con nome” o “salva link con nome”. Successivamente il file sarà utilizzabile sul proprio dispositivo.

Scheda tabellare del sentiero

Lunghezza (m) 6100
Tempo di percorrenza Andata: 03:00 / Ritorno: 01:45
Accesso Sentiero CAI
Valore del sentiero interesse prevalentemente naturalistico
Livello di difficoltà privo di difficoltà tecniche
Adatto/non adatto ai bambini Non adatto a bambini ed anziani
Accessibile/non accessibile a persone disabili Non accessibile a disabili
Descrizione dei singoli punti di interesse storico, naturalistico, architettonico, paesaggistico / panoramico Da notare che spesso lungo la risalita è possibile incontrare una specie vegetale protetta dalla L.R. Toscana 56/2000 e che fiorisce precocemente nei mesi invernali: il bucaneve. I suoi petali bianchi risaltano nel fogliame brunastro mostrando, dove l’habitat è più favorevole, fioriture indimenticabili. Presso la Case Sant’Antonio è presente un’area attrezzata e sono disponibili posti letto in bivacco.

Tra i punti d’interesse si segnala il luogo panoramico d’osservazione dell’Uomo di Sasso.

Mezzi di percorribilità solo a piedi
Fondo del tracciato Naturale
Ambiente prevalente nel quale si sviluppa il sentiero (bosco, macchia, terreno…) bosco
Percorribilità del sentiero transitabile
Esposizione prevalente del sentiero nord-est
Morfologia prevalente del paesaggio su cui si sviluppa il sentiero mezza costa
Qualità della segnalazione del sentiero buona
Dislivello totale andata (m) 538
Dislivello totale ritorno (m) 0
Nome località di partenza Localit� Acqua Rossa
Nome località di arrivo Case Sant’Antonio
Quota di partenza (m) 570
Quota di arrivo (m) 930
Segnavia (elemento alfanumerico o di altro tipo che caratterizza il sentiero) CAI 15

Ultimo aggiornamento 17/03/14